Riabilitazione del cammino: nuovo importante studio scientifico all’Istituto S. Anna di Crotone

Nuovo traguardo scientifico per l’equipe del laboratorio di Robotica dell’Istituto S. Anna di Crotone coordinato dall’Ing. Loris Pignolo, che ha pubblicato sulla rivista internazionale di settore Gait & Posture del gruppo editoriale Elsevier, il lavoro: “A body-weight-supported visual feedback system for gait recovering in stroke patients: A randomized controlled study”.

Nell’articolo vengono divulgati i dati della sperimentazione clinica di un innovativo sistema avanzato per la riabilitazione del cammino nei pazienti post ictus, chiamato COPERNICUS® e riportati i dati della sperimentazione clinica svolta su 69 pazienti con esiti di ictus ricoverati presso l’Istituto S. Anna. In particolare sono stati messi a confronto i risultati della terapia eseguita in modo convenzionale, con Copernicus® senza feedback e con Copernicus® con feedback. I risultati ottenuti dimostrano che il recupero delle abilità motorie nel cammino è superiore nei pazienti emiplegici che hanno eseguito il trattamento con COPERNICUS® con feedback, rispetto agli altri metodi messi a confronto.

Il sistema, nato da una delle tantissime intuizioni del già Direttore Scientifico dell’Istituto S. Anna, Prof. Giuliano Dolce, è stato sviluppato, realizzato, validato e sperimentato nei laboratori di ricerca dell’Istituto S. Anna di Crotone. Da diversi anni l’Istituto S. Anna utilizza le tecnologie Robotiche in ambito Riabilitativo, anche con dispositivi, come Copernicus® ed Aramis®, sviluppati all’interno dell’Istituto stesso. Con il solo Aramis®, dispositivo con doppio esoscheletro per la riabilitazione degli arti superiori diventato un prodotto marcato CE, sono stati riabilitati oltre 300 pazienti dal 2008 ad oggi e pubblicati 10 lavori scientifici su riviste internazionali.

Copernicus®, che rientra nel modello di Riabilitazione Robotica Integrata – RRIS (Robotic Rehabilitation Integrated System) sviluppato ed in uso presso l’Istituto, consiste in una struttura ellittica, un set di solette sensorizzate, un visore per il feedback visivo ed acustico, ed un sistema di sostegno per lo sgravio del peso. Consente di avviare un recupero precoce della deambulazione, dapprima con esercizi di cambio veloce del carico svolti con feedback e, nella successiva fase del recupero, attraverso una deambulazione guidata e monitorata tramite le solette sensorizzate ed i serious game appositamente sviluppati.

Ulteriori approfondimenti