La “Terapia dei fornelli” spiegata al grande pubblico

La “Terapia dei fornelli” per curare l’ictus e non solo. Anche la rubrica medica del settimanale Diva e Donna si occupa della ricerca che il Cnr sta compiendo in collaborazione con l’Istituto di Alta specialità riabilitativa S. Anna di Crotone, applicando la Terapia dei fornelli (o Cooking therapy) sui pazienti con ictus. L’idea di base – spiegata dal ricercatore del Cnr Antonio Cerasa – è che la ripetizione di operazioni man mano più complesse legate all’azione del cucinare possano aiutare i pazienti a recuperare tante piccole abilità che li avvicinino sempre di più alla vita che conducevano prima dell’ictus. Nelle sessioni di cucina, inoltre, alla componente squisitamente medica si affianca quella emotiva, perché la cucina è socializzazione, e poi conduce ad uno scopo finale concreto, che è il piatto che si va a realizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *