Tornano le Giornate di Crotone e ospitano la nascita della Sirn Calabria

“Complessità della riabilitazione motoria dopo ictus” è il tema che sarà affrontato il prossimo sabato 15 settembre, presso la sede di Poggio Pudano dell’Istituto S. Anna, in occasione della XX edizione delle Giornate di Crotone. Un confronto ad alto livello su un tema centrale nell’operato dell’Istituto, occasione per la I Assemblea Sirn (Società italiana di riabilitazione neurologica) Calabria e valido pure come corso Ecm.

“Benché l’ictus sia la più diffusa causa di ricovero nelle strutture di riabilitazione – spiega la presentazione del convegno – le indicazioni sulle migliori modalità di intervento riabilitativo sono ancora relativamente scarse. In particolare la maggior parte degli obiettivi della ricerca è volta a chiarire problemi molto specifici e delimitati, siano essi motori, cognitivi, occupazionali, psicologici; e spesso avviene lo stesso nella quotidianità clinica. Porsi tali problemi, cercarne le soluzioni, è certamente utile, ma altrettanto certamente è insufficiente per capire la complessità che sottende i quadri clinici dei pazienti dopo ictus e ne condiziona il grado di disabilità. Questo convegno, che si articola in una serie di focalizzazioni su alcuni aspetti esemplari, ha l’obiettivo di mettere in luce tale complessità”.

Il convegno offrirà anche l’occasione per l’assemblea costituente della Sirn Calabria, la Società scientifica, multidisciplinare e multiprofessionale cui possono partecipare attivamente tutte le figure professionali che operano in Neuroriabilitazione. “La Sirn si propone di intervenire in tutti gli ambiti della Riabilitazione Neurologica, favorendo lo sviluppo della ricerca scientifica, stimolando il miglioramento dell’attività assistenziale, incrementando le opportunità di aggiornamento professionale. Tutti i partecipanti al convegno interessati alla Sirn sono, dunque, invitati a partecipare all’Assemblea fondativa della Sirn-Sezione Calabria, che si terrà nel corso del Convegno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *