Continuum terapeutico, rianimatori e riabilitatori a confronto

Dare continuità e omogeneità al percorso terapeutico dei pazienti con gravi lesioni cerebrali, a partire dal primo intervento, dall’urgenza della Rianimazione, passando attraverso la Riabilitazione e fino al domicilio. Tutto con l’obiettivo di offrire al paziente maggiori e migliori possibilità di tornare ad una vita sociale e produttiva quanto più simile a quella che conduceva prima del danno cerebrale.

È con questo obiettivo che l’Istituto S. Anna di Crotone organizza ormai da diversi anni un appuntamento annuale che mette a confronto medici ed infermieri di Rianimazione e di Unità intensive con medici ed operatori della Riabilitazione.

Quest’anno, in collaborazione con Abbott nutrition, la due giorni ha avuto per tema “Nuovi orizzonti nella terapia nutrizionale nei pazienti gravi cerebrolesi”.

Video e interviste