Riabilitazione arti inferiori e cammino: Copernicus

Copernicus è un sistema di riabilitazione per l’avvio precoce alla locomozione di pazienti emiplegici. Il paziente indossa nelle scarpe un paio di solette dotate di sensori piezo-resistivi che rilevano l’appoggio del piede e trasferiscono l’informazione tramite Wi-fi ad un controllore con monitor (tablet) che rappresenta un feedback visivo per il paziente nell’esecuzione dei vari esercizi riabilitativi. Sotto la costante assistenza del terapista, il paziente è posizionato in stazione eretta, lateralmente ad un supporto meccanico che è regolabile in altezza per posizionare il braccio in abduzione a 90° rispetto al tronco, e che funge anche da supporto laterale per fissare l’anca dell’arto sano.

In questo modo il paziente, oltre ad avere la presenza del terapista, percepisce anche un appoggio solido per l’emi-lato sano. In una prima fase riabilitativa il paziente indossa un’imbragatura che lo sostiene dall’alto per sgravare il peso e per garantire la stazione eretta. L’utilizzo dell’imbragatura evita inoltre il rischio di cadute e garantisce lo svolgimento degli esercizi in massima sicurezza per il paziente.

In una seconda fase riabilitativa il paziente si può avviare alla locomozione in quanto il supporto braccio-anca dell’emi-lato sano può scorrere lungo una guida meccanica per cui il paziente può effettuare un percorso circolare e l’imbragatura, in caso di necessità, può ancora sorreggere il paziente in quanto è anch’essa fissata sul supporto scorrevole.

Gli esercizi riabilitativi consistono in una prima modalità in cui l’attività richiesta al paziente è di distribuire il peso alternando progressivamente il carico da un piede all’altro. Le solette sensorizzate misurano i tempi di appoggio per ciascun piede e il numero di cambi di appoggio. Inoltre per ciascun piede si può verificare se l’appoggio del piede è uniforme, in quanto ciascuna soletta possiede tre sensori in tre posizioni caratteristiche per l’appoggio del piede. In particolare, un sensore è posizionato nella pianta interna del piede, uno è per la pianta esterna del piede ed uno è per il tallone. Anche questo aspetto può essere visualizzato sul monitor del tablet, per cui il paziente può correggere istantaneamente l’appoggio. Una seconda modalità di esercizi riabilitativi consiste nell’attività di cammino in cui il paziente può progressivamente raggiungere un numero prefissato di passi visualizzando sul monitor del tablet un percorso virtuale paesaggistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *